Elisa è una ragazza insicura, è quella che sorride anche se ha gli occhi pieni di lacrime. Elisa ama l’ inverno, le felpe, la cioccolata calda, i grattini, gli abbracci. Elisa ama la musica, ama schiaffarsi le cuffiette nelle orecchie ed entrare in un altro mondo. Elisa è una ragazza che si mostra forte ma in realtà è fragile e la notte scoppia in lacrime. Perchè le persone non gli piacciono, la fanno sentire inutile e orribile. Elisa è quella ragazza che parla veloce per paura di non riuscire a dire tutto quello che vuole. Elisa è una ragazza che quando si guarda allo specchio vede solo un groviglio di difetti. Elisa ha voglia di salire su un treno e scappare, andare lontano da tutto e da tutti. Elisa è quella ragazza che si sente sempre un gradino sotto rispetto a tutti gli altri. Quella che ad ogni complimento ricevuto dice "ma chi io? No guarda stai sbagliando" come se non meritasse mai niente. Elisa è dolcezza e acidità mischiate. Elisa si sente sola anche in mezzo a tanta gente. Elisa sono io.
"Non puoi fare a pezzi una persona e poi chiederle come sta.."
"Faceva fatica a prendere sonno e non aveva voglia di alzarsi al mattino. Imparò quanto sono lunghe le notti quando c’è qualcosa che non va, quando non si sta bene.”
Fabio Volo, La strada verso casa. (via dimmiseavoltemicerchitralagente)
"Non so cosa ci sia di sbagliato in me, ma sto urlando e nessuno mi sente.”
— After. (via amami-come-sai-fare-solo-tu)
"L’amore è mia nonna che dopo 30 anni che è morto suo marito porta ancora la fede e non ha mai guardato nessun altro uomo!”
"Tutto un ‘mi manchi’ e nessun ‘vengo a prenderti’..”
FUCSIA: Vorrei poter diventare il tuo migliore amico attraverso internet.
GRIGIO : Mi lasci con le parole confuse.
ROSSO: Sono innamorato di te.
ROSA: ho una cotta per te.
TURCHESE: Sei hot
VIOLA: Abbiamo molto in comune.
BLU: Tu sei la mia cotta Tumblr.
ARANCIONE: non mi piace la tua pagina.
GIALLO: Per favore muori
BIANCO: Ti prego di sposarmi.
VERDE: ti trovo carino.
NERO: Vorrei scoparti.
"Tante cose non concepisco della vita, sicuro quella che mi lascia più perplessa è il fatto che molte persone, davvero molte, fingono di essere quello che non sono. Ma io mi chiedo perché? Ma sono l’unica scema del villaggio che non finge e che dice sempre la verità se non qualche bugia a fin di bene. Qui a voi davvero sta sfuggendo di mano il tutto. Non potete essere chi non siete, ma come ci vene in mente una cosa così orrenda. Mi accorgo sempre di quando l’umanità faccia davvero schifo, quanto sia ipocrita e falsa e per quanto io cerchi di scappare da tutto questo, lo schifo torna sempre purtroppo. Non so più davvero dove scappare.”
— 05:05 Giada Marella (via waterseaside)
©